In occasione della “Giornata Internazionale di Commemorazione in Memoria delle Vittime dell’Olocausto”, che ricorre il 27 gennaio, il Castello Dentice di Frasso di Carovigno ospiterà un’iniziativa che vedrà protagonisti gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado “Salvatore Morelli” di Carovigno.

A partire dalle ore 9:30, presso il Salone di Rappresentanza, oltre cento studenti incontreranno l’artista Uccio Biondi, autore dell’installazione intermediale Durch den Kamin. L’arte per “mai più”, il curatore e docente dell’Università del Salento Massimo Guastella e Anna Cinti, presidente della Associazione Le Colonne. L’installazione, esposta nelle sale del maniero, rappresenta una riflessione concreta affinché dalla tragedia del passato possano essere tratti riferimenti attuali, gettando luce su quegli aspetti
privi di rispetto per l’umanità, lontani da regole minime di civiltà e da convivenze socialmente condivise, in cui i popoli soccombono nella sofferenza enell’indifferenza di tutti.

Si darà vita ad un dibattito sul tema della Shoah, attraverso spunti di riflessione scaturiti da letture e video sul treno della memoria, con l’auspicio che la quella terribile pagina della storia dell’umanità non sia mai dimenticata e non finisca per rappresentare un tema troppo distante dalle nuove generazioni. Al termine dell’incontro, le classi visiteranno l’installazione.

L’iniziativa è promossa dalla Associazione Le Colonne, in collaborazione con il Comune di Carovigno e il Laboratorio TASC, Territorio, Arti Visive e Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università del Salento.

L’installazione sarà visitabile dal martedì alla domenica. Per info orari e prenotazioni consultare il sito www.castellodicarovigno.it