Pubblicità

Fronte Civico osserva con preoccupazione quanto sta accadendo nel comune di Carovigno.

Preoccupano i toni e gli atteggiamenti che si stanno utilizzando per affrontare una questione che attiene alla politica e che senza utilizzare i toni da “fine del mondo” va riportata sul giusto binario, quello della discussione politica :
occorre abbassare i toni.

Preoccupa anche il clima di scontro che si sta instaurando a Carovigno.
Una fase delicata come questa avrebbe bisogno della responsabilità di tutte le forze politiche.
Si è avuto modo di apprendere dagli organi di stampa di alcune esternazioni afferenti la mancata approvazione della delibera di assestamento del bilancio, con cui si vorrebbe accreditare la tesi di un atteggiamento non responsabile.

Appare evidente l’incapacità di prendere atto che in Consiglio comunale non c’è più una maggioranza e non possono essere utilizzati argomenti pietistici oppure minacciare l’impossibilità di pagare gli stipendi ai dipendenti di una municipalizzata, non veritiera, per giustificare, a tutti i costi, la permanenza di un progetto politico che ad oggi non ha i numeri per progettare il futuro della nostra città.

Carovigno aveva bisogno di ripartire, abbiamo assistito purtroppo ad un immobilismo.

Nell’eventualità che il bilancio non fosse approvato, non è onesto intellettualmente prospettare scenari apocalittici, un commissario si occuperà eventualmente, nell’interesse della città, di adottare quello che una coalizione eletta non è stata in grado di votare per precise responsabilità politiche.

La scelta di convocare il consiglio comunale già domani servirà a capire se ci sarà o meno la possibilità di creare una nuova maggioranza.

Attendiamo speranzosi che gli attori politici in campo siano in grado di assumersi le proprie responsabilità e prendano atto che la città ha bisogno progetti discussi e partecipati, non merita ancora una volta di essere mortificata e strumentalizzata dagli egoismi di alcune parti politiche.

Angelo Giorgio Lanzillotti | Marco Lotti
Fronte Civico