Il mestiere del cameriere è decisivo e di cruciale importanza per gli incassi del ristorante e per la soddisfazione della clientela. La professione richiede impegno e dedizione, ma garantisce al tempo stesso ottime opportunità di impiego e di carriera.

Per i professionisti del settore e gli addetti ai lavori non è un mistero che il successo economico di un ristorante sia in parte connesso alla bravura dei camerieri che ci lavorano. Il cameriere è spesso visto come il biglietto da visita del ristorante. Dalla sua accoglienza, dalle sue capacità di mettere il cliente a proprio agio e dalle sue abilità comunicative dipende l’impressione che un’ospite si farà del locale scelto per pranzare o cenare.

Recentemente, il mestiere di cameriere è tornato ad avere grande visibilità e popolarità. Archiviata la fase peggiore dell’emergenza pandemica, l’industria della ristorazione ha finalmente potuto riaprire le porte e tornare a generare ricavi in parte sovrapponibili a quelli pre-Covid. Il modo più semplice per trovare lavoro come cameriere è farlo tramite Internet. La piattaforma camerieri.it dell’agenzia Jobtech mette infatti in contatto i professionisti alla ricerca di un impiego e le aziende operative nel campo dell’Ho.Re.Ca. (acronimo che sta per Hotellerie, Restaurant e Catering – o Cafè, a seconda delle interpretazioni).

Sul sito si possono consultare annunci e trovare opportunità di impiego adatte a lavoratori con ogni livello di esperienza. La professione di cameriere può infatti offrire interessanti occasioni di crescita professionale. Si parte dai livelli più bassi dell’apprendistato per arrivare a posizioni apicali come quella del maître o del responsabile di sala. Per fare carriera sono necessari predisposizione, studio, impegno e carattere. Non devono inoltre mai mancare educazione, capacità di comunicazione e massima attenzione da dedicare a ogni aspetto del servizio.

Il cameriere si muove e agisce sempre di fronte allo sguardo degli ospiti, che potrebbero rimanere delusi da un servizio non all’altezza delle loro aspettative. È quindi evidente che il personale di sala sia responsabile in maniera significativa del successo di un ristorante. Luciano Sbraga, responsabile dell’ufficio studi di FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) ha rivelato che i ricavi di una serata e la soddisfazione degli ospiti di un locale dipendono tra il 70% e l’80% dalla bravura e dall’abilità del personale di sala. Si potrebbe quindi trarre la conclusione che non è soltanto la cucina a fare la fortuna di un ristorante.