Volantino Spazio Conad Mesagne

Al via la rassegna concertistica “Carbina musica” che si terrà presso il Castello di Carovigno

E’ tutto pronto per il recital lirico della XXV stagione della Rassegna “Carbina musica” – lezioni concerto, organizzato dalla Fondazione Filarmonica, istituto concertistico- scuola di musica De Armonica di Carovigno, con il patrocinio del Comune. Nel corso della serata si esibirà la nota orchestra giovanile Filarmonica sotto la sapiente direzione del Maestro Ettore Papadia.

L’evento si terrà venerdì 19 agosto 2022 nella splendida cornice del Castello Dentice di Frasso – Carovigno con inizio alle h 20.30, ingresso libero. Lo spettacolo rappresenta l’ultima di tre produzioni, tutte dedicate ai pionieri della plurisecolare tradizione musicale carovignese che fa riferimento ai Maestri Teodoro e Vito Bagnulo. La formazione eseguirà un programma che trae spunto dai brani più celebri del repertorio classico come ad esempio le “Danze del Gattopardo” di Nino Rota, il “Divertimento” Kv138 di W. A. Mozart,
passando per le arie d’0pera più celebri che hanno fatto la storia del mondo della lirica come “O mio babbino caro” da Gianni Schicchi di G. Puccini cantata dal soprano lirico Donatella Iaia, dal Rigoletto di G. Verdi “La donna è mobile” cantata dal tenore Roberto Cervellera, “La cavatina” da Aleko di Rachmaninoff cantata dal basso Vincenzo Santoro, per poi passare ai duetti come il celebre brindisi della Traviata di G. Verdi e “Tace il labbro” da La vedova allegra di F. Lehar.

L’orchestra giovanile Filarmonica è costituita per l’occasione da 6 primi violini, 6 secondi violini, 3 viole, 3 violoncelli, 1 contrabbasso e nella sezione fiati 2 flauti, 1 oboe, 2 clarinetti, 2 corni, 1 tromba, 1 trombone, e le percussioni, tutti musicisti professionisti, molti dei quali iscritti alla fondazione Filarmonica di Carovigno, con l’ausilio di collaboratori storici, tra i quali la partecipazione della nota violinista Francesca Palmisano, dei violinisti esecutori Mariella Cavaliere, Alberto Coluccio, Adriana Chianura, Fabiana Marasco, del violista professor Paolo D’Armento e del violoncellista Maestro Daniele Lunedì e con la preziosa partecipazione del Maestro di contrabbasso Daniele De Pascalis, esecutore all’Accademia nazionale “Santa Cecilia”. Al clarinetto i professori Luigi Saponaro, Antonio Argentieri, Bruno Petrosillo, al flauto Marilena Camporeale, all’oboe Simone De Summa, al trombone Mimmo Cinieri, alla tromba Giuseppe Marseglia e ai corni i professori
Antonio Altavilla e Domenico Lanzilotti.

Donatella Iaia, soprano lirico. Diplomata a pieni voti al conservatorio di S.Cecilia di Roma, si perfeziona con cantanti di fama internazionale come Mariella Devia, Mirella Parutto, Mariella Dragoni e Cristina Piperno. Ha svolto attività concertistica sia come solista in Italia e all’ Estero che come “Cantore” del Vicariato Vaticano presso la Basilica di San Pietro.

Tra le attività principali l’esibizione in qualità di soprano solista nei Carmina Burana di Carl Orff presso il teatro di Ostia Antica. Nel 2017 ha vinto l’audizione come aggiunta presso il Coro dell’ Accademia di Santa Cecilia e nel 2018 /19 al teatro dell’ Opera di Roma classificandosi al secondo posto.

Il basso Vincenzo Santoro si esibisce per la prima volta a Carovigno dopo essersi diplomato con il massimo dei voti, aver partecipato al Festival internazionale di Oxford, dopo essere stato ammesso alla scuola di alto perfezionamento di Fiesole. Nel luglio del 2015 ha debuttato nel ruolo di Don Basilio ne “Il barbiere di Siviglia” al Festival della Valle d’Itria, nel maggio del 2018 al teatro comunale di Bologna nell’Opera “Capuleti e Montecchi” e nel settembre dello stesso anno con il teatro dell’opera di Roma in “Manon Lescaut”. Al concerto prenderà parte anche il noto tenore Roberto Cervellera, docente presso il liceo
musicale di Brindisi, artista poliedrico di spiccate qualità vocali, ha debuttato giovanissimo dopo essersi perfezionato presso l’Accademia di canto di Martina Franca e si è esibito nei maggiori teatri italiani e all’estero in ruoli di primaria importanza.

Appuntamento dunque a Carovigno al castello Dentice di Frasso, venerdì 19 agosto alle h 20.30, ingresso libero.