Pubblicità

A conclusione di un servizio straordinario di controllo del territorio eseguito dai reparti dipendenti dalla Compagnia di San Vito dei Normanni nel Comune di Carovigno.

I Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria:

  • una 45enne di Carovigno, in atto sottoposta alla misura coercitiva degli arresti domiciliari, poiché durante il controllo, i militari operanti hanno appurato l’utilizzo di un telefonino cellulare, in violazione degli obblighi;
  • un 48enne residente a Roma, poiché controllato alla guida della sua autovettura e sottoposto a controllo mediante l’etilometro, è stato riscontrato con un tasso alcolemico superiore al limite consentito; ritirata la patente di guida;

Inoltre, i militari hanno segnalato all’Autorità Amministrativa, per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale:

  • un 59enne di Mesagne, trovato in possesso di 0,5 grammi di eroina, occultati nel comodino della sua camera da letto;
  • un 45enne di Carovigno, in atto sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, poiché, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 0,2 grammi di hashish, rinvenuti sul tavolino del soggiorno;
  • un 36enne di Latiano, trovato in possesso di un grinder contenente 0,1 grammi di marijuana, occultato all’interno di un borsello;
  • un 30enne di Latiano trovato in possesso di un grinder contenente 0,2 grammi di marijuana, occultato all’interno di un marsupio;
  • un 42enne di Mesagne, trovato in possesso di 1,2 grammi complessivi di hashish, occultati in una scatola in alluminio nella sua camera da letto.

Gli stupefacenti rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro. Complessivamente sono stati eseguiti 13 controlli a persone sottoposte a misure di sicurezza e prevenzione, identificate 69 persone, controllati 50 automezzi, effettuate 11 perquisizioni, controllato 1 esercizio pubblico ed elevate 5 contravvenzioni al Codice della strada.