Italia in Comune: “Carovigno è ferma da 30 mesi, tra i vari cambi di casacca”.

Come ormai succede ininterrottamente da 30 mesi, in comune ACCADONO FATTI, completamente opposti a quelle che sono state le promesse elettorali e i comunicati politici, con i quali, invece, l’amministrazione si sforza di farci credere che la situazione sia tutta rose e fiori.

In ultimo, le dimissioni dell’avv. Marzia Bagnulo, capogruppo del PD in consiglio comunale, partito maggiore azionista della maggioranza, ed espressione de Vice Sindaco e del presidente di Torre Guaceto.

Dopo l’uscita dalla maggioranza di Uggenti e Gentile, con le posizioni critiche di Italia Viva, e a seguito della surroga che porterà in consiglio Russo, sembrerebbe che solo il sindaco, non si sia accorto di non avere più la maggioranza.

Noi di Italia in Comune, chiediamo alla totalità delle forze presenti in consiglio comunale, di esigere chiarezza, anche attraverso azioni da intraprendere in seno al consiglio.

Carovigno è ferma da 30 mesi, e non possiamo permettere che s perda altro tempo continuando a sostenere l’agonia di una amministrazione comunale nata male e cresciuta peggio.

TI RACCOMANDIAMO