La consegna questa mattina a Roma, Carovigno conferma il suo vessillo, a ritirare sindaco e vice sindaco.

Carovigno i conferma bandiera blu, la consegna questa mattina a Roma. Per il comune di Carovigno a ritirare il vessillo è stato presente il sindaco di Carovigno Massimo Lanzilotti e il vice sindaco Onofrio Palma.

“Bandiera blu è uno stile di vita che bisogna coltivare ogni giorno e non abbassare mai la guardia – dichiara il sindaco si Carovigno – la dedichiamo a tutti i carovignesi e a tutti gli operatori turistici per il continuo lavoro che svolgono sul territorio”.

Nel complesso, la Puglia vede quest’anno una new entry, Maruggio (nel Tarantino), ma perde anche due località: Melendugno (Lecce) e Rodi Garganico (Foggia), passando così dalle 14 ‘medaglie’ dello scorso anno alle 13 del 2019. Le località premiate in Puglia sono: Polignano, Carovigno, Fasano e Ostuni, Margherita di Savoia, Peschici, Zapponeta, Castro, Otranto, Salve, Castellaneta, Ginosa, Maruggio.

Le ‘Bandiere blu’ sono assegnate annualmente dalla Foundation for Environmental Education (FEE) sulla base ai 32 criteri di sostenibilità (dalla qualità delle acqua alla raccolta differenziata). In Italia quest’anno sono stati premiati in tutto 183 comuni, 8 in più rispetto ai 175 dello scorso anno, 12 sono i nuovi ingressi, mentre 4 sono usciti.

TI RACCOMANDIAMO