Si è tenuta in data odierna l’Assemblea dei soci del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto.

Tra i punti all’ordine del giorno discussi nel corso della riunione con i rappresentanti dei Comuni di Carovigno e Brindisi, e del WWF Italia: il rinnovo del Consiglio di Amministrazione con proposta del nuovo presidente dell’ente, la nomina di un revisore dei conti, l’approvazione del bilancio consuntivo 2018, l’approvazione della costituzione di parte civile del Consorzio nel processo a carico di Elio Lanzillotti per l’accusa di diffamazione aggravata.

Il Comune di Carovigno ha nominato il presidente del Consorzio, Corrado Tarantino che vanta una lunga carriera politica ed attualmente è coordinatore di una struttura sanitaria sita nella provincia brindisina, mentre per il ruolo di consigliere ha scelto Vito Uggenti, dipendente regionale e storico ambientalista locale.

Per il Comune di Brindisi entrano in CdA in qualità di vicepresidente, Teodoro Piscopiello, direttore dell’ente di formazione Inpuglia, esperto in materia di artigianato e piccola impresa, e presidente del WWF Brindisi dal 2013 al 2015 e in qualità di consigliere, invece, fa il suo debutto Vincenzo De Bonis, avvocato attivo nel sociale e nell’innovazione aziendale.
Quanto ai rappresentanti del WWF Italia in CdA, invece, si riconfermano alla vicepresidenza il docente universitario e ricercatore dell’Università di Bari, Nicolò Carnimeo, e per la carica di consigliere, l’avvocato Lara Marchetta.
Nel corso della riunione, è stato altresì nominato il revisore unico dei conti, il professionista Nicola Campanella.

Successivamente, i soci hanno approvato il bilancio consuntivo 2018, che si chiude con un utile netto pari a 95mila euro, somme derivanti dai servizi offerti dal Consorzio ai fruitori privati e poste a riserva. Inoltre, l’Assemblea ha espresso il corale apprezzamento per l’opera del CdA uscente, per le attività di sviluppo poste in essere e per l’equilibrio strutturale dei conti.

Per quanto concerne, invece, il procedimento penale che avrà inizio nelle prossime settimane a carico di Lanzillotti, l’Assemblea ha deliberato la costituzione di parte civile dell’ente nella prima udienza utile, che si terrà il 13 giugno 2019, al fine di chiedere che venga riconosciuto un risarcimento per il danno subito.

TI RACCOMANDIAMO