Si informano i contribuenti che la Legge di Bilancio 2020 ha abolito a decorrere dal corrente anno la TASI e l’IMU della IUC, prevedendo l’accorpamento in un unico tributo.

L’imposta, chiamata “nuova IMU”, in vigore dal 2020, mantiene in linea generale gli stessi presupposti soggettivi e oggettivi, disciplinati dalla normativa vigente nel 2019. Il pagamento dell’imposta avviene in due rate, ossia 16 giugno per l’acconto e 16 dicembre per il saldo, nessuna proroga è prevista in merito, ad eccezione dei gestori di alberghi e pensioni, i quali non sono tenuti a versare il primo acconto 2020 a condizione:

– che gli immobili siano classificati nella categoria catastale D2:

– che i possessori dei fabbricati siano anche gestori delle attività ivi svolte. Medesima agevolazione è riservata agli stabilimenti balneari, marittimi, lacuali e fluviali.

Il versamento della prima rata nuova IMU 2020 è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019.

Il versamento della rata a saldo nel mese di dicembre verrà eseguito a conguaglio, sulla base delle aliquote che verranno approvate dall’Ente entro il prossimo 31 luglio, insieme al nuovo Regolamento Comunale.

La dichiarazione della “nuova IMU” deve essere presentata o, in alternativa, trasmessa in via telematica entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta.

Limitatamente, invece, ai casi in cui il possesso dell’immobile ha avuto inizio o sono intervenute variazioni nel corso del 2019, il termine per la presentazione della dichiarazione è fissato al 31 dicembre 2020.

L’ufficio Tributi rimane a disposizione dei contribuenti per ulteriori informazioni

telefonicamente ai numeri 0831/997246 o 0831/997253, per mail:

domenico.dinatale@comune.carovigno.br.it, silvia.azzarito@comune.carovigno.br.it, tributi@comune.carovigno.br.it

TI RACCOMANDIAMO