Carovignese fa esplodere due bancomat in Germania, arrestato dai Carabinieri.

Pubblicità ElettoraleBanner_Elettorale_300x250_Lanzilotti

A Carovigno, i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Brindisi hanno tratto in arresto, in esecuzione di Mandato di Arresto Europeo emesso dal Tribunale di Offenburg, un 20enne del luogo.

Il giovane è ritenuto responsabile dei reati di furto e danneggiamento ai danni di due istituti di credito tedeschi. I fatti risalgono alla notte dell’8 giugno 2017, quando l’arrestato, utilizzando una mistura di gas, in Waldkirch, faceva esplodere il bancomat della Volksbank non riuscendo nell’intento di asportarne il contenuto, arrecando, comunque, danni alla struttura per 40mila euro. Fallito il primo tentativo, nella stessa notte, , nella città di Lahr–Sulz, circa 45 km più a nord, faceva esplodere con analoga metodologia, il bancomat della Bank Sparkasse riuscendo nella circostanza ad asportare la somma di 40.000 €, arrecando danni per 110mila.

Effettuato il colpo, il carovignese riusciva a dileguarsi facendo perdere le tracce agli agenti della polizia tedesca che nonostante intercettato, non riusciva nell’immediatezza a bloccarlo. Gli ulteriori sviluppi investigativi hanno consentito l’identificazione e la sua cattura nel luogo di residenza. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato condotto nel carcere di Lecce.

Guarda Anche
Scelti Per Te