Carovigno: bracciante detiene illecitamente fucile e cartucce, arrestato.

L’arrestato dopo le formalità di rito su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato rimesso in libertà.

CONTENUTO SPONSORIZZATO

I carabinieri della Stazione di San Vito dei Normanni hanno tratto in arresto per illecita detenzione di arma comune da sparo un bracciante agricolo 56enne del luogo.

Nel corso della perquisizione effettuata dai militari nel domicilio dell’uomo hanno rinvenuto nell’armadio della camera da letto un fucile da caccia calibro 12 marca “T. Barrer”, unitamente a 4 cartucce dello stesso calibro, monopalla con piombo a forma elicoidale, solitamente utilizzate per la caccia al cinghiale.

Riguardo all’arma, che non risulta censita negli archivi, l’arrestato non ha saputo fornire agli operanti ragionevole contezza. Il fucile e le cartucce sono state sottoposte a sequestro al fine di effettuare ulteriori accertamenti.

L’arrestato dopo le formalità di rito su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato rimesso in libertà.

Guarda Anche
Scelti Per Te