Fanno irruzione in un supermercato, vengono arrestati in pieno centro a Carovigno

La fuga dei presunti banditi è durata pochi minuti quando le forze dell'ordine dopo aver acquisito i primi elementi hanno attivato le ricerche per individuare i responsabili

Pubblicità ElettoraleBanner_Elettorale_300x250_Lanzilotti
CONTENUTO SPONSORIZZATO

Rapina a San Michele Salentino in un supermercato. Indagine lampo delle forze dell’ordine. I tre fermati, di Carovigno e San Vito dei Normanni, avevano fatto irruzione nel supermercato  poco dopo le 19.

La fuga dei presunti banditi è durata pochi minuti quando le forze dell’ordine dopo aver acquisito i primi elementi hanno attivato le ricerche per individuare i responsabili. E così i finanzieri coordinati dal capitano Gerardo Chiusano e gli uomini dell’Arma guidati dal capitano Diego Ruocco e dal tenente Alberto Bruno sono riusciti a bloccare i tre presunti rapinatori in pieno centro a Carovigno.

Momenti di tensione in corso Umberto I con le forze dell’ordine che dopo aver bloccato parte degli accessi secondari sarebbero riusciti a bloccare i tre giovani del posto. Il blitz è avvenuto in piena serata quando l’arteria più trafficata di Carovigno in quei momenti era piena di gente e auto. Carabinieri e finanzieri però sono riusciti ad evitare il coinvolgimento di altre persone riuscendo a catturare i tre presunti rapinatori.

Si tratta di Giuseppe Remitri, 28 anni, Giovanni De Benedictis 24 anni e Vincenzo Ruggiero 21 anni. I tre sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Ostuni congiuntamente al Nor della compagnia di San Vito dei Normanni, agli ordini del capitano Diego Ruocco e del tenente Alberto Bruno (capo del Nor) e portati in carcere.

Guarda Anche