Specchiolla, esplosione in una residenza estiva: anziano intossicato e ustionato

La bombola del gas aperta la probabile causa dello scoppio. Lui ha riportato ustioni alle braccia e alle gambe. Lei un forte shock. Sul posto il 118 e i vigili del fuoco di Brindisi.

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Mentre accendeva il fornellino, è stato investito da un’esplosione. Sono stati trasportati in ospedale due coniugi 85enne di Bari che si trovavano in villeggiatura all’interno di una villetta situata presso il residence  “Riva Marina 2”, sul litorale di Carovigno. L’episodio si è verificato intorno alle ore 7,15 di oggi (mercoledì 5 agosto).

Il marito si era appena svegliato e si era diretto in cucine per preparare il caffè, senza rendersi conto che l’ambiente era saturo di gas a casa di una bombola del gas rimasta aperta.

La deflagrazione è stata inevitabile. L’onda d’urto ha sventrato le porte, danneggiando anche l’ingresso. Gli altri villeggianti, allarmati dal boato, hanno prestato i primi soccorsi ai due pensionati, in attesa dell’arrivo delle ambulanze del 118 e dei vigili del fuoco, giunti da Brindisi.

Ad avere la peggio è stato l’uomo, che ha riportato ustioni alle gambe e alle braccia, oltre ad aver inalato ossido di carbonio. Lei non ha riportato ustioni, ma un forte shock. Entrambi sono stati trasportati presso l’ospedale Perrino di Brindisi, dove sono in corso accertamenti clinici. I rilievi del caso sono stati effettuati dai carabinieri della stazione di Carovigno.

Guarda Anche
Scelti Per Te