Servizio ad Alto impatto a Carovigno. Denunciati un 40enne e un 42enne. Un giovane trovato con un coltello proibito

Sono stati sorpresi in contrada Polinisso, nelle campagne di Carovigno, con due borselli contenenti l’armamentario del perfetto scassinatore. Un 40enne e un 42enne residenti a Carovigno sono stati denunciati a piede libero nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio ad “alto impatto” effettuato dai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni nel territorio di Carovigno, incluse marine e località rurali.

I due denunciati, già noti alle forze dell’ordine, se ne andavano in giro con chiavi universali di avviamento di veicoli, un kit di chiavi esagonali da officina, due paia di forbici, un kit di cacciaviti, due coltelli multiuso, due torce, due paia di guanti. Chiesta contezza riguardo al possesso del materiale sequestrato i due non hanno fornito plausibili giustificazioni. Sono in corso accertamenti finalizzati alla verifica se in quella contrada sono stati commessi reati predatori su autovetture o in abitazioni.

TI RACCOMANDIAMO