Sospesa l’attività imprenditoriale e comminata la sanzione amministrativa di 5.600 €.

I Carabinieri della Stazione di Carovigno e del Nucleo Ispettorato del lavoro di Brindisi, nell’ambito di servizio straordinario finalizzato al contrasto dell’intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, al termine degli accertamenti, hanno deferito in stato di libertà, per violazione delle disposizioni per il contrasto del lavoro irregolare e per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e delle disposizioni circa la visita medica prevista dal programma di sorveglianza sanitaria, un imprenditore edile 46enne del luogo.

I Carabinieri hanno accertato l’impiego da parte dell’uomo di due lavoratori in nero su due unità presenti, all’interno di un cantiere operativo in quel centro cittadino.

L’attività imprenditoriale è stata sospesa e sono state comminate sanzioni amministrative per un importo pari a 5.600 €.

TI RACCOMANDIAMO