Carovigno. 27enne operaio alla guida della propria autovettura, sottoposto ad accertamenti è stato riscontrato positivo alla cocaina e ai cannabinoidi, denunciato.

La patente è stata ritirata e l’autovettura sequestrata ai fini della confisca. Segnalato alla Prefettura anche per il possesso di stupefacente per uso personale.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni, a conclusione degli accertamenti hanno deferito in stato di libertà un operaio 27enne residente in Carovigno. Il giovane alla guida della propria vettura, controllato in Carovigno in via Athena, sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di 1 grammo di stupefacente del tipo hashish, sottoposto a sequestro.

Condotto per l’effettuazione di accertamenti sanitari, finalizzati all’eventuale verifica della guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti, è stato riscontrato positivo all’uso dei cannabinoidi e della cocaina. Allo stesso, è stata ritirata la patente di guida e l’autoveicolo è stato sequestrato ai fini della confisca. Infatti, con la sentenza di condanna è sempre disposta la confisca del veicolo con il quale è stato commesso il reato, salvo che non appartenga a persona estranea. La confisca è l’acquisizione coattiva da parte della pubblica amministrazione di determinati beni, nei confronti di chi ha commesso il reato, o che sono serviti, o furono destinati a commettere il reato.

TI RACCOMANDIAMO