Nel corso di servizi dei carabinieri a Carovigno. Deferito per violazione degli obblighi, invece, sorvegliato speciale di Brindisi.

I carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e dei reparti da questa dipendenti hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella città e nelle aree interne e costiere di Carovigno. Nell’ambito d di questa attività, i militari hanno deferito in stato di libertà un 26enne magazziniere del luogo, per guida sotto l’influenza dell’alcol.

L’uomo, nella tarda serata, nel corso di un posto di controllo alla circolazione stradale è stato sorpreso alla guida dell’autovettura Peugeot 308, di proprietà di un congiunto, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcol. Sottoposto ad accertamento, gli è stato riscontrato un tasso alcolemico pari a 1,17 grammi per litro di sangue. La patente è stata ritirata e il veicolo affidato al proprietario.

Nel corso dello stesso servizio sono stati segnalati alla prefettura 3 giovani, trovati in possesso a seguito di perquisizione personale, di modiche quantità di sostanze stupefacenti per uso personale. In totale sono stati rinvenuti 2 grammi di eroina, 0,6 grammi di marijuana e 0,6 grammi di hashish, il tutto sottoposto a sequestro.

È stato anche denunciato per il porto di oggetti atti ad offendere un giovane originario della provincia di Bari residente a Mesagne, fermato mentre percorreva a piedi via Bengasi: sottoposto a perquisizione personale è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, sottoposto a sequestro. Nel complesso, i Carabinieri hanno eseguito 12 perquisizioni personali, identificato 68 persone di cui 13 di particolare interesse operativo, controllato 47 autoveicoli oltre a 2 esercizi pubblici. Sono state controllate 8 persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione.

TI RACCOMANDIAMO