Ladri ancora in azione sulla strada statale per Bari. Presa di mira la Tamoil situata prima dello svincolo per Specchiolla

Nuova spaccata ai danni di un’area di servizio situata sulla strada statale 379 per Bari. Dopo il furto sventato ai danni dell’Agip situato prima dello svincolo dell’aeroporto, la scorsa notte (fra lunedì 27 e martedì 28 aprile) è stata presa di mira la Tamoil situata prima dello svincolo per Specchiolla, sulla carreggiata per Brindisi. Il modus operandi è analogo a quello della spaccata all’Agip.

I banditi hanno raggiunto il distributore intorno alle ore 4,20, a bordo di un autocarro e di una Fiat Panda rubata. Il raid è stato ripreso dalle Spaccata Tamoil Specchiolla 2-3telecamere di cui è dotata la struttura. I delinquenti hanno posizionato dei mattoni di tufo all’ingresso dell’area di servizio per sbarrare la strada alle forze dell’ordine o, memori di quanto accaduto la notte precedente, a operatori di istituti di vigilanza. Poi, per tre o quattro volte, hanno colpito con il mezzo pesante in retromarcia la colonnina dell’impianto self service, fino ad abbatterla. Una volta arraffato il bottino, pari a circa 500 euro, si sono dileguati.

Sul posto si sono recati i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e i poliziotti della Stradale. Poco prima dell’assalto, una persona si era recata in questura per denunciare il furto di una Fiat Panda: la stessa Fiat Panda che si vede nelle immagini dell’impianto di videosorveglianza della Tamoil.

Sull’episodio indagano i carabinieri. E’ forte il sospetto che i banditi entrati in azione siano gli stessi che la notte di lunedì 27 maggio avevano fatto visita all’Agip di Brindisi. Evidentemente volevano rifarsi, dopo che l’Ivri, la notte precedente, aveva mandato a monte i loro piani.

TI RACCOMANDIAMO