34enne del luogo arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia aggravati nei riguardi della moglie convivente, alla quale ha cagionato sofferenze fisiche e morali.

I Carabinieri della Stazione di Carovigno, a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in stato di arresto in flagranza di reato un 34enne del luogo pregiudicato, resosi responsabile di maltrattamenti nei confronti della moglie 29enne convivente.

In particolare, a seguito di numerose segnalazioni e denunce presentate dai familiari della vittima, è stata avviata un’attività d’indagine, nel corso della quale sono state documentate continue percosse poste in essere dal marito nei confronti della donna, violenze suffragate anche dai referti medici.

L’intervento risolutore effettuato dai Carabinieri ha consentito di cogliere sul fatto l’arrestato, mentre picchiava la donna che, dopo aver rifiutato le cure dei sanitari, è stata comunque sottoposta ad una consulenza medica che ha confermato la presenza di svariate ecchimosi, segni di percosse e fratture, su più parti del corpo.

Sono state così documentate le condotte tenute dal marito che abitualmente ha praticato atti di violenza nei riguardi della moglie. L’arrestato, a conclusione delle formalità di rito, è stato tradotto nella Casa Circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

TI RACCOMANDIAMO