L’ex senatore Vittorio Zizza interviene sulla questione contributo Enel al Perrino di Brindisi

A PROPOSITO DEL CONTRIBUTO DI ENEL alla Regione Puglia
Nella mia attività di parlamentare sono stato promotore di diverse iniziative a difesa dell’ambiente ed una particolare sulla centrale Enel di Brindisi.
Bene, la notizia del contributo di SOLO 200 MILA EURO ALL’OSPEDALE PERRINO di Brindisi su 1 MILIONE E MEZZO destinare all’intera regione Puglia, è RIDICOLO e privo di ogni LOGICA.

Penso infatti ai tanti sacrifici fatti dalla popolazione della provincia brindisina, in termini di ettari ed ettari di colture agricole compromesse, in termini di maggiori costi sanitari sostenuti dalla provincia per via dall’inquinamento ambientale causato dalla centrale termoelettrica dell’Enel.

Capitolo a parte meritano i danni arrecati al settore turistico fortemente compromesso nei territori circostanti l’insediamento stesso.
Il contributo di Enel al Perrino di Brindisi è pertanto offensivo ed irrisorio se rapportato ai costi sostenuti dall’intera popolazione della provincia.

TI RACCOMANDIAMO