È stato un bellissimo spettacolo, una grandissima partita quella vista sabato alla palestra Battisti tra Taranto e Carovigno.

Per tutti coloro che credevano in una gara a senso unico possiamo dire che così non è stato, anzi la Domiti Taranto per tre quarti è stata sempre in corsa e addirittura in vantaggio dimostrando una grandissima preparazione e mettendo tanta tantissima voglia per mettere in difficoltà la corazzata ospite.

I primi due quarti sono praticamente identici e molto equilibrati, il Carovigno parte forte con Bove e Valentini, ma Taranto risponde con i canestri di Anglani e De Maglie senza mai lasciar scappare gli ospiti. Fine primo quarto: 19 – 20 a favore del Carovigno.

Nel secondo quarto la musica non cambia, le squadre si studiano e si rispondono costantemente, il pressing di Taranto mette non poche difficoltà ai playmaker di coach Amatori che dopo aver strigliato i suoi inserisce Travaglini per Dipietrangelo. È proprio con le triple di Travaglini che la Brio Service prova l’allungo toccando il +6, ma prontamente i padroni di casa si fanno sotto con le triple di Cavaliere e Venuto. All’intervallo lungo si va al riposo sul punteggio di 40 a 41 per il Carovigno, gara in perfetto equilibrio.

Nel terzo quarto il Taranto inizia meglio e colpisce ripetutamente con i sottili Cavaliere e Anglani creando un break preoccupante per gli ospiti che appaiono distratti in difesa e in totale confusione in attacco. Nonostante il brutto terzo tempo giocato, la Brio Service riesce a rimanere agganciata con le soluzioni nel pitturato trovate da Valentini e Dipietrangelo, poco serviti rispetto ai primi due quarti e vera spina nel fianco per tutta la difesa tarantina che difficilmente li riesce a contenere.

Finale terzo quarto: Taranto 56 – 53 Carovigno.

Il quarto periodo è un capolavoro firmato dai ragazzi di coach Gianpaolo Amatori. Gli ospiti aumentano l’intensità difensiva e si riorganizzano in attacco ritrovando punti importanti da Monna, Bove e Valentini. La nuova difesa produce i suoi effetti e per la prima volta si spezza l’equilibrio che ha regnato per ben 30 minuti di gioco, la Brio Service prende il largo e domina l’intero quarto (uno dei più belli ed emozionanti della stagione) non concedendo ai tarantini nemmeno un canestro, parziale 22 a 0 e risultato finale 56 a 75 per i carovignesi.

Una vera e propria prova di forza dimostrata dal Carovigno che si dimostra squadra cresciuta, che sa lottare, sa soffrire e alla fine sa vincere in modo netto e prepotente anche in campi ostici come quello di Taranto, al quale vanno fatto molti complimenti per come hanno saputo affrontare la gara mettendo in serie difficoltà la corazzata del patron Giuseppe Greco per ben tre quarti di gioco. Un grandissimo contributo è stato dato dai numerosissimi tifosi accorsi da Carovigno che hanno riscaldato la palestra Battisti (poco accogliente e molto inadeguata per una tifoseria simile) e che non hanno mai smesso di incitare e cantare per i propri beniamini.

Dopo questa meravigliosa vittoria, capitan Monna e compagni possono festeggiare poco, e da lunedì bisogna ritornare in palestra per preparare al meglio il big match di sabato 13 aprile contro la forte Bitonto, gara che sarà disputata al pala “F.Prima” di Carovigno, palla a due ore 19:00. Ci auguriamo di trovare un palazzetto gremito e incandescente per cercare di spingere i nostri ragazzi alla secondo vittoria di questi meravigliosi e avvincenti playoff. Forza Carovigno!

Tabellini: Zito n.e., De Leonardis I. 4, Di Napoli, Agresta , Travaglini 14, Tamborrino , Monna 14, Dipietrangelo 12, Valentini 14, Bove 17.
Uff. Stampa ASD Carovigno Basket

TI RACCOMANDIAMO