La Brio Service Carovigno del patron Giuseppe Greco riscatta come meglio non poteva la sconfitta interna della scorsa settimana con Mesagne e si prende due punti importantissimi in un campo difficile come quello del pala “Melfi” contro la forte Assi di coach Della Corte.

Per i carovignesi la gara è tutt’altro che semplice, il primo quarto rischia di trasformarsi in un incubo dopo le bombe di Massagli, Ranieri e Piliego che bombardano capitan Monna e compagni e scavano un solco importantissimo dopo pochi minuti,  15 a 3 e coach Amatori è costretto a chiamare timeout e rinfrescare le idee.

La musica non cambia, l’Assi domina e Carovigno si affida ai canestri  di Menzione e alla velocità di Eletto per cercare di non far scappare i padroni di casa. Fine primo quarto: 27 a 12 per l’Assi Brindisi.

Il secondo quarto c’è finalmente la reazione dei rossoblù, i cambi danno nuova linfa e tanta energia al Carovigno che rientra con i punti di Dipietrangelo e Molodovs e con un’intensità difensiva completamente diversa da quella iniziale. Nonostante l’ottimo secondo quarto la squadra di coach Amatori va al riposo lungo sotto di 5 lunghezze, punteggio : 39 a 34 per l’Assi.

Il terzo quarto coach Amatori rimescola nuovamente le carte cercando di agganciare i padroni di casa che continuano a tirare tutto quello che si può tirare in un partita di basket  con percentuali stratosferiche dall’arco. Ogni volta che la Brio Service si avvicina, puntualmente Massagli e Ranieri inventano giocate che rispediscono a casa le offensive di Morena e company. Il terzo quarto si chiude con il punteggio di 60 a 54 per l’Assi.

Il quarto periodo è un tira e molla continuo, la Brio Service ha la forza di non sfaldarsi mai, la grinta di Specchia, la rabbia di Eletto e la classe di Menzione la tengono viva, ma a 2 minuti e 20 dalla fine l’ennesima tripla pazzesca di Massagli sembra mettere fine alla gara sul punteggio 68 a 60. Ci pensa il cuore di capitan Monna con una penetrazione e una palla sporcata da Specchia e messa dentro dallo stesso Monna a tener ancora viva qualche speranza carovignese.

Cambio di coach Amatori, dentro Morena per Specchia e alla prima occasione utile tripla siderale del pivot rossoblù che infiamma tutti i presenti e porta il Carovigno a -1 sul punteggio di 71 a 70 per Assi.

Timeout di coach Della Corte che prepara la rimessa d’attacco, naturalmente è Massagli a ricevere palla che si trova davanti a sé la super difesa di Antonio Eletto che recupera l’ennesimo pallone della sua partita e lancia in contropiede Carlo Menzione che porta il Carovigno sopra di 1 punto a 30 secondi dal termine, apoteosi rossoblù, sembra un sogno ma è realtà.

Partita finita? Neanche per sogno, questa gara non termina mai, gli ultimi 30 secondi sono sconsigliabili a tutti i deboli di cuori, Assi perde palla, Morena perfeziona il recupero  e passa a Monna che subisce fallo e va in lunetta, 0 su 2 di capitan Monna che rientrando in difesa commette un dubbio fallo antisportivo ai danni di Piliego che va in lunetta con una palla che pesa quanto un macigno.

Il primo è corto, il secondo è lungo, altro 0 su 2 ai liberi e disperazione dei padroni di casa che però hanno gli ultimi due secondi per tentare un tiro. Rimessa per Ferrienti che si alza da tre e palla che si ferma sul primo ferro, è vittoria Carovigno che fa felicei i tantissimi tifosi presenti sugli spalti. È una vittoria soffertissima, di forza di gran cuore.

Complimenti ad entrambe le squadre che hanno dato vita ad una partita bellissima sino all’ultimo centesimo di secondo e complimenti per il grande  rispetto che si è visto in campo.

Domenica prossima la Brio Service Carovigno affronterà tra le mura amiche Maglie che oggi ha vinto in casa l’altro anticipo contro l’Invicta Brindisi, è un campionato entusiasmante e ricco di soprese, forza Carovigno.

Tabellini: De Leonardis I. 5, Morena 13, Menzione 18, Specchia 1, Monna 8, Molodovs 5, Eletto 10, Zydelis 3, Dipietrangelo 6, Bove 5.

Parziali: 27-12; 12-22; 21-19; 13-21.

TI RACCOMANDIAMO