Pubblicità

Il Sindaco e il Partito Democratico facciano chiarezza sulle dimissioni dell’avv. Bagnulo. Ecco la nota di Zizza e Pagliara della Lega.

I cittadini di Carovigno hanno il diritto di sapere quello che accade nelle stanze segrete del Comune di Carovigno dopo l’ennesimo colpo alla maggioranza del sindaco Lanzilotti”. Con queste parole i consiglieri comunali della Lega Vittorio Zizza e Tonino Pagliara chiedono chiarezza sulle dimissioni della capogruppo di Popolo Democratico Marzia Bagnulo.

Abbiamo il diritto di sapere che cosa ha indotto l’avvocato Bagnulo ad arrivare a questa scelta così importante, perché sbatte la porta e se ne va? È in atto l’ennesima spaccatura in una maggioranza fatta di gruppi e gruppetti aggrappati alla poltrona che va via via sfaldandosi giorno dopo giorno.

La scelta delle dimissioni del capogruppo del PD, che rappresenta l’anima della sinistra carovignese, mette in luce la debolezza di un sindaco che in questi due anni e mezzo non è mai riuscito a dare un’impronta politica e amministrativa al governo cittadino.

Non è la prima volta che il Partito Democratico (o Popolo Democratico) ha espresso malumori per il modus operandi del Sindaco, per voce del segretario cittadino Giovanni Buongiorno, ricordiamo tutti le parole che ha esternato in una dichiarazione pubblica: “le promesse del sindaco sull’amministrazione partecipata erano andate a farsi benedire”, chiedeva trasparenza e legalità che evidentemente non ha mai visto in questi due anni e mezzo di amministrazione e poi scriveva della presenza ingombrate del presidente del consiglio Francesco Leoci che chiede lumi su tutte le decisionicome se il comune fosse una casa sua”.

Ritornando alla città, noi crediamo che oggi abbiamo il diritto di sapere che cosa è successo, con questo ennesimo atto, abbiamo bisogno di sapere dal sindaco che fine hanno fatto le sue promesse elettorali come la trasparenza e l’amministrazione partecipata. Ricordo a chi non ha memoria che negli ultimi mesi altri consiglieri comunali e liste civiche protagonisti della vittoria elettorale del Sindaco hanno sbattuto la porta e sono andati via perché non condividevano l’atteggiamento amministrativo e politico del sindaco e soprattutto del leader della lista ripartiamo al futuro Francesco Leoci.

Si faccia chiarezza in fretta, i cittadini di Carovigno non meritano tutti questi siparietti e passaggi da gruppi a gruppetti, i cittadini meritano solo chiarezza e limpidità amministrativa.

Vittorio Zizza e Tonino Pagliara

Consiglieri Comunali Lega