Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Prima Carovigno: “Il sindaco continua a brancolare nel buio senza maggioranza. Faccia chiarezza al più presto”

Nel consiglio comunale dello scorso 04.12.2020, è emerso con chiarezza che il Sindaco Massimo Lanzilotti non ha più una maggioranza per continuare ad amministrare il paese. Tale circostanza è risultata evidente sulla scorta degli interventi susseguitisi durante il predetto Consiglio Comunale, da parte dei consiglieri intervenuti e sulla base della loro diversa collocazione politica.

Nello specifico, il consigliere S. Ancora, in rappresentanza del movimento 5 stelle, propose l’eventuale azzeramento della Giunta con la costituzione di una nuova giunta tecnica, avente durata temporanea e per pochi mesi, con l’obiettivo di gestire l’emergenza sanitaria ancora in corso: proposta ancora oggi priva di ogni effetto e di qualsivoglia adesione da parte della maggioranza e del Sindaco.

Quali componenti del gruppo Consiliare Prima Carovigno, ribadiamo con estrema fermezza che non intendiamo far parte di alcuna maggioranza e che l’azzeramento della Giunta e la costituzione di una nuova Giunta a termine costituiscono l’unica soluzione all’attuale stallo politico.

Rifiutiamo, pertanto, ogni forma di “ rimpasto” e se la proposta del cons. Ancora dovesse avere differenti finalità rispetto a quella dell’azzeramento della giunta e della costituzione di una nuova giunta tecnica a termine -non oltre il 31.01.2021-, ci troverebbe in completo disaccordo in quanto risulterebbe una manovra a tutela di equilibri e interessi politici e non dell’intera collettività.

In una situazione difficile come quella attuale sarebbe quantomeno opportuno che tutte le forze politiche, sia di maggioranza che di opposizione, definiscano chiaramente le loro posizioni in maniera sostanziale e non solo apparente al di fuori di ogni spartizione di poltrone.

Ne consegue che il movimento 5 stelle, per uscire quanto prima dalla situazione di ambiguità venutasi a creare, dovrebbe evitare di ergersi ad unico “Salvatore” del bene comune e dichiarare le proprie intenzioni nel rispetto del proprio ruolo istituzionale.

I Consiglieri Comunali
Marilinda Gentile
Andrea Uggenti

TI RACCOMANDIAMO