Pubblicità

La parlamentare brindisina sta seguendo da vicino anche i lavori della commissione d’accesso ispettiva istituita nei giorni scorsi in un altro comune del brindisino, ad Ostuni.

«Situazione grave a Carovigno alla luce della pronuncia del Consiglio dei Ministri che ha comportato lo scioglimento del consiglio comunale per ingerenze della criminalità organizzata». Così l’on. Valentina Palmisano(M5S) commentando quanto disposto dal Cdm, su proposta del Ministero dell’Interno, nel comune brindisino.

«In questa vicenda da apprezzare è il lavoro dell’Arma dei Carabinieri per la particolare attività investigativa svolta. C’è da sottolineare infatti una presenza e un’attenzione costante dello Stato per ribadire il fondamentale principio di legalità, cardine di ogni democrazia. Auspico – aggiunge la parlamentare pugliese- che proprio questo valore possa costituire un esempio per i rappresentanti istituzionali ad ogni livello. Gli amministratori, nel caso di specie, quelli locali, dovrebbero avere non solo capacità politiche e gestionali ma anche di onestà e trasparenza».

La deputata del Movimento Cinque Stelle sottolinea un altro aspetto di questa vicenda, anche in riferimento ad altri comuni della stessa provincia di Brindisi. «Seguo con attenzione il lavoro della commissione d’accesso ispettiva istituita nei giorni scorsi ad Ostuni. Confido e sono certa che i membri di questa commissione -conclude l’on. Valentina Palmisano- faranno estrema chiarezza su rilievi già mossi nei mesi scorsi da altri organi dello Stato. Situazioni gravi che vanno monitorate nell’ottica di rendere trasparente e senza alcun ombra la gestione di un’amministrazione pubblica».